Antiriciclaggio con l’ODCEC di Treviso. Tutte le novità della IV direttiva, l’analisi dei rischi fiscali e i controlli della Guardia di Finanza

Il convegno organizzato da Veda Formazione in collaborazione con l’ODCEC di Treviso si è proposto di fare il punto sulle principali novità previste dal D.Lgs. 90/2017, entrato in vigore lo scorso 4 luglio, che ha recepito la IV Direttiva in materia di contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, in ordine soprattutto alle nuove regole sull’adeguata verifica e sugli obblighi di trasparenza per i titolari effettivi.

Il Dott. Antonio Fortarezza, Direttore scientifico di Veda e Presidente della Commissione Antiriciclaggio ODCEC Milano, insieme ai co-relatori Dott. Donato Montagna, Colonnello della GdF in congedo, Revisore dei Conti ed esperto in criminalità economico finanziaria e il Tenente Colonnello Enrico Cherbaucich, Comandante del Gruppo Tutela Economica Nucleo Polizia Tributaria di Bolzano sono stati i docenti d’eccezione che hanno approfonditamente illustrato la tematica innanzi ad una numerosa platea di Dottori Commercialisti a Treviso.

Il convegno è stato incentrato sulle novità antiriciclaggio nel decreto di recepimento della IV Direttiva e sulla prevenzione e il contrasto del riciclaggio e il ruolo della Guardia di Finanza e dei professionisti.

Nello specifico i temi trattati dagli esperti sono stati: dapprima, l’adeguata verifica nel nuovo decreto di recepimento della IV Direttiva e i nuovi obblighi relativi alla trasparenza del titolare effettivo nelle sue sfaccettature di gestione del rischio antiriciclaggio, gestione dell’incarico, conoscenza del cliente e adeguata verifica, obblighi del cliente e sanzioni penali in caso di falsità, obblighi delle imprese e contenuto e modalità di adempimento dell’adeguata verifica.

La discussione si è poi rivolta verso l’importante tematica del rischio di coinvolgimento del professionista negli illeciti del cliente e i delitti tributari, ancora una volta declinata in modo specifico sotto i vari aspetti sottesi quali: il riciclaggio e i segnali di anomalia nel rapporto con il cliente, l’obbligo di astensione e l’obbligo di segnalazione delle operazioni sospette.

Quest’ultima tematica è particolarmente significativa, in quanto Veda Formazione, attraverso il metodo concreto e qualitativamente eccellente che la contraddistingue, è stata la prima e unica società italiana ad organizzare una serie di convegni interamente dedicati al tema delle SOS (per conoscere i prossimi eventi relativi a questa tematica consultare il sito www.vedaformazione.it nella sezione “Formazione” e “Corsi in aula”).

La giornata si è poi conclusa con un’ampia dissertazione incentrata sulle attività ispettive della Guardia di Finanza con riferimento alla normativa antiriciclaggio, nello specifico sono stati approfonditi con particolare cura i temi delle ispezioni, controllo e fonti di innesco nonché la casistica e le esperienze di servizio nel contrasto antiriciclaggio e al finanziamento del terrorismo che i docenti hanno potuto fornire.

I professionisti presenti hanno inoltre goduto della possibilità di porre domande direttamente ai docenti e ascoltare le risposte ai quesiti inviati precedentemente e sottoposti all’attenzione degli esperti del comitato scientifico di Veda.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *