Go to Top

ODCEC di Udine. Confronto sull’antiriciclaggio tra professionisti e istituzioni sui vari obblighi previsti dalla normativa.

Fonte: Ilfriuli.it

Giovedì 13 novembre sono attesi in Fiera oltre 300 tra professionisti e rappresentanti delle istituzioni per una giornata di studio sul tema della lotta al riciclaggio in un incontro organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Udine in collaborazione con la Consulta delle Professioni della Camera di Commercio di Udine.

Quali sono le relazioni che esistono tra l’anello “terminale” della catena del riciclaggio delle risorse economico-finanziarie e la loro formazione? Quale è il rapporto tra il riciclaggio e l’enormità dell’evasione fiscale e del lavoro nero? Qual è il rapporto tra riciclaggio e crescente entità dei beni sequestrati alla malavita organizzata attraverso le “infiltrazioni legali”? Saranno questi alcuni dei temi trattati. Dopo i saluti di Lorenzo Sirch (nella foto), presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Udine e presidente della Consulta delle Professioni presso la Camera di Commercio di Udine, seguiranno la relazione di indirizzo di Raffaele Tito, procuratore aggiunto della repubblica presso il Tribunale di Udine, e l’intervento di Stefano Commentucci, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Udine che relazionerà su “la normativa sulla prevenzione del riciclaggio: obblighi, attività ispettive, rischi e sanzioni”.

Al pomeriggio le relazioni di Giovanni Borgna, avvocato e docente di diritto penale dell’economia presso l’Università di Trieste su “gli aspetti penali nell’applicazione della normativa antiriciclaggio” e di Antonio Fortarezza dottore commercialista su “l’applicazione pratica della normativa antiriciclaggio negli studi professionali: il caso dei dottori commercialisti”.

L’evento è patrocinato dell’Ordine degli Avvocati di Udine e di Tolmezzo, dall’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Udine, dal Consiglio Notarile di Udine e Tolmezzo e da Aiga Udine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *