Go to Top

Reggio Emilia 07/02/2017 – Con l’ODCEC di Reggio Emilia antiriciclaggio in pratica e conoscenza del cliente per i Commercialisti

Si è svolto a Reggio Emilia il 7/02/2017, una interessante giornata di formazione avanzata in materia di antiriciclaggio, promossa dall’ODCEC di Reggio Emilia ed organizzata da Veda Formazione con Datev Koinos.
La giornata non ha deluso le aspettative dei moltissimi commercialisti presenti, che hanno dimostrato una grandissima sensibilità alla materia soprattutto per le ripercussioni non tanto in termini sanzionatori, peraltro già abbastanza critiche, quanto piuttosto per comprendere meglio come la conoscenza del cliente ed i presidi previsti dalla legge antiriciclaggio, possano davvero evitare gravissimi coinvolgimenti del professionista nelle attività illecite del cliente.

reggioemilia_07-02-17_300x180Peraltro, l’introduzione dei lavori affidata a Giaroli Massimo, Vice Presidente dell’ODCEC di Reggio Emilia è stata molto chiara ed efficace, in quanto, ha rappresentato ai presenti come i presidi previsti dalla normativa antiriciclaggio sono diventati una realtà di carattere organizzativo con cui i Commercialisti devono confrontarsi.

I relatori della giornata, selezionati con cura ed attenzione per le loro caratteristiche di conoscenza della normativa, oltre che di una importante operatività sia organizzativa che di realizzazione dei vari presidi sono stati:

Dott.ssa Barbara Arbini
Dottore Commercialista
Commissione Antiriciclaggio ODCEC Milano
Dott. Cesare Montagna
Consulente Antiriciclaggio
Gruppo studio Ateneos Conformità Normativa

La relazione della Dott.ssa Arbini, si è concentrata sui principali obblighi legati alla conoscenza del cliente e del titolare effettivo con l’esemplificazione di una serie di operatività connesse agli incarichi a più professionisti o al coinvolgimento nelle varie pratiche dei collaboratori di studio, oltre che sulla corretta impostazione della raccolta delle informazioni nei casi di adeguata verifica ordinaria e rafforzata.
reggioemilia_07-02-17_400x230La relatrice inoltre ha affrontato il tema della registrazione dei dati nel registro evidenziando le diverse casistiche che il commercialista potrebbe incontrare analizzando anche l’argomento del cambio di registro nelle sue diverse situazioni.

L’intervento del Dott. Cesare Montagna, è stato in gran parte legato all’esame della dotazione documentale minima che ogni studio dovrebbe approntare per organizzare le varie attività. Sono stati analizzati i principali modelli relativi all’identificazione del cliente e del titolare effettivo, contenuti nel portale VEDA BOX, e con riferimento agli stessi sono state fornite numerose esemplificazioni e casistiche di utilizzo.

Durante le varie relazioni, ci sono stati interessanti momenti di dibattito ed una grande partecipazione dei presenti, che con le loro domande hanno reso possibile lo sviluppo e l’analisi di numerosissime operatività creando un vero e proprio laboratorio antiriciclaggio di apprendimento e di analisi delle varie problematiche.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *