Go to Top

L’ODCEC di Milano realizza un libro sulla normativa antiriciclaggio per i professionisti che evidenzia i tratti salienti dei vari obblighi

Fortarezza Antonio

Nei giorni scorsi, l’ODCEC di Milano, con il suo Presidente la Dott.ssa Marcella Caradonna, ha reso disponibile un quaderno relativo alla normativa antiriciclaggio per i professionisti realizzato dalla Commissione Antiriciclaggio dell’Ordine milanese.

La Commissione Antiriciclaggio dell’ODCEC di Milano, ha come delegato per il Consiglio il Dott. Ugo Pollice, come presidente il Dott. Antonio Fortarezza e come vice presidente la Dott.ssa Barbara Arbini.

Con il contributo di molti componenti della Commissione Antiriciclaggio di Milano, e del Responsabile del Servizio Antiriciclaggio dell’ODCEC di Milano il Dott. Alberto Sala, il quaderno tocca tutti gli aspetti relativi alla normativa antiriciclaggio ripercorrendo quanto previsto fino ad ora dalle disposizioni contenute nel D.Lgs. 231/2007 che per effetto del recepimento della IV Direttiva UE sono in fase di imminente revisione.

Gli autori del Quaderno n. 70 della Scuola di Alta Formazione dell’ODCEC di Milano, sono i seguenti:

  • Alberto Sala
  • Antonio Fortarezza
  • Barbara Arbini
  • Lorenzo Banfi
  • Giuseppe Mancini
  • Antony Caputo
  • Fabio Fiorentino
  • Andrea Bignami

Nel decimo anno di attività della scuola di Alta Formazione dell’ODCEC di Milano, l’obiettivo con la pubblicazione del quaderno è quello di fornire al professionista uno strumento di rapida consultazione che possa fornire un orientamento nella complessa legislazione antiriciclaggio.

Le indicazioni fornite nel quaderno della Commissione Antiriciclaggio dell’ODCEC di Milano, pur rifacendosi alla normativa prevista dal D.lgs. 231/2007, in fase di revisione per il recepimento della IV Direttiva UE, contengono importantissimi principi ispiratori dell’intero sistema della prevenzione e contrasto del riciclaggio, ancora confermati nella bozza di decreto attualmente in esame.

Gli argomenti nel quaderno, sono stati affrontati con lo spirito di individuare tutti gli aspetti per l’operatività del professionista, che uniti alle indicazioni fornite dal CNDCEC, potranno certamente aiutare tutti i professionisti a districarsi negli adempimenti alquanto complicati dettati dalla normativa antiriciclaggio non certo semplice e di facile comprensione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *