Go to Top

Voluntary disclosure. Nuovo documento propositivo di Odcec Milano in materia di collaborazione volontaria

Mercoledì 5 agosto 2015

Il Gruppo di studio sulla Voluntary Disclosure di Odcec Milano in collaborazione con la Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha redatto un nuovo importante documento in materia di collaborazione volontaria (il primo documento è consultabile alla seguente pagina).
Il testo affronta temi di incerta applicazione operativa che, nonostante ripetute sollecitazioni, non hanno ancora ricevuto risposte interpretative certe.
In particolare, lo studio affronta le seguenti questioni:

  • la giustificazione dei prelievi e la validità della collaborazione volontaria;
  • la gestione dei contanti e dei metalli preziosi contenuti in cassette di sicurezza all’estero;
  • la regolarizzazione degli immobili detenuti all’estero in violazione degli obblighi di monitoraggio;
  • l’interposizione di soggetti esteri e all’esterovestizione;
  • il trattamento delle minusvalenze;
  • il computo del credito per imposte pagate all’estero.

Ogni volta vengono proposte soluzioni che consentirebbero di agevolare l’accesso alla procedura, favorendo il buon esito della stessa.

“Il documento”, dice Alessandro Solidoro, Presidente Odcec Milano in una nota diffusa alla stampa,

Solidoro Alessandro“mira a dare risposta ai temi ancora aperti oggi a meno di 60 giorni dalla scadenza del termine di adesione. I Commercialisti milanesi confermano il loro impegno per la riuscita della voluntary disclosure, ma quanto ancora da chiarire dimostra che una proroga è necessaria e soprattutto deve essere decisa da ora senza indugio, per consentire a tutti i professionisti una seria programmazione della propria attività”.

Per consultare il documento, clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *