Go to Top

Come effettuare le segnalazioni di operazioni sospette registrandosi al portale della UIF. Istruzioni e dispensa per l’abilitazione

Le segnalazioni di operazioni sospette, nei casi previsti dall’art. 41 del D.Lgs. 231/2007,  sono trasmesse alla UIF  in via esclusivamente telematica, tramite il portale Internet dedicato INFOSTAT-UIF della Banca d’Italia.

Per accedere ai servizi del portale, i segnalanti devono preventivamente iscriversi al sistema di anagrafe dei segnalanti della UIF.

L’iscrizione prevede la registrazione al portale e la compilazione e l’invio tramite posta elettronica di un “modulo di adesione”, da corredare in alcuni casi di ulteriore documentazione.

Le abilitazioni per l’accesso al portale sono rilasciate, di regola, nelle 48 ore successive alla ricezione della richiesta.
Al termine della registrazione, a ciascun segnalante è assegnato un “codice segnalante” che lo identifica in maniera univoca negli archivi della UIF, da utilizzare in tutti gli scambi informativi con l’Unità.

dispensa_sos_340x240Ricordiamo a tutti i nostri clienti dei servizi di conformità antiriciclaggio, che nel nostro portale di supporto, nell’apposita sezione dedicata alle informazioni relative all’inoltro delle segnalazioni di operazioni sospette, troveranno tutte le indicazioni per procedere alla registrazione e alla abilitazione.

Sempre per i nostri clienti, abbiamo predisposto una utilissima e pratica dispensa, con sui abbiamo illustrato i vari passaggi per procedere alla registrazione e all’inoltro delle segnalazioni di operazioni sospette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *